lunedì 24 ottobre 2011

Ombre Lunghe... Mama...

Mi piacciono le ombre lunghe... le lunghe prospettive... quelle della sera... quelle macchie nere... appena prima che tramonti il sole... che muoia dietro i palazzi... quando le luci delle vetrine sono già accese... e nella testa sento risuonare una musica per favorire il cammino... Ma... in mezzo ai palazzi immagino il mare... Mi torna in mente sempre il mare... il suo ritmo modulato... Immagino il rumore del mare... che riempie... Immagino la brezza marina... Quella brezza di cui una volta avevo paura... Ma in mezzo al mare percepivo tra la preoccupazione...  Un attimo di perfezione...

Mama, toglimi questo distintivo
non posso più usarlo
si sta facendo scuro, troppo scuro per vedere
mi sembra di bussare alle porte del cielo 

Knock knock busso alle porte del cielo
Knock knock busso alle porte del cielo
Knock knock busso alle porte del cielo
Knock knock busso alle porte del cielo

Mama, metti le mie pistole per terra
non posso più sparare
quella lunga nuvola nera sta scendendo
mi sembra di bussare alle porte del cielo 

Knock knock busso alle porte del cielo
Knock knock busso alle porte del cielo
Knock knock busso alle porte del cielo
Knock knock busso alle porte del cielo

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...